Pittura su vetro

sacri su vetro2Tipo di colore: TEMPERA

La pittura su vetro come forma d’arte popolare ha avuto una schiera numerosissima di iniziatori, senza però lasciarci che pochi nomi da ricordare.

Di origine Bizantina certamente, quest’arte fu conosciuta in Italia sin dal secolo XIV, ma soltanto verso la fine del XVII secolo divenne in alcuni Paesi europei quella che si può definire una “industria popolare”, ispirata soprattutto nella popolazione delle campagne, con prevalenza di temi Sacri (Ikone) motivati da voti o grazie ricevute.

L’artigiano dipingeva ispirato dalla devozione religiosa e dalla cronaca di quei tempi e bene vendeva sia nei casolari delle campagne che nelle periferie dei grossi paesi.

Ma non soltanto di carattere Sacro fu rappresentato nella pittura su vetro, ma ogni particolare e nuova attività popolare, immaginata da ognuno di quelli artigiani, a seconda del loro talento artistico.

Nella prima metà del XIX secolo quest’arte ingenua era ormai praticata e conosciuta nelle campagne di mezza Europa, dalla Transilvania alla Sicilia, dalla Baviera fino alle Fiandre ed all’Inghilterra.

Infine l’inizio del XX secolo segnò il declino di questo genere di pittura, sopraffatta dalle litografie ed in parte quasi disprezzata dalle varie tendenze mercantili.

Il valore della pittura popolare su vetro non è stato riconosciuto che molto tardi, i vari critici d’arte, proprio negli anni del declino incominciarono ad occuparsi dei colori stupendi di alcune realizzazioni pittoriche, sottolineando soprattutto il loro carattere primitivo.

Claudia nella sua costante ricerca della cultura popolare europea ha scoperto in quest’arte la bellezza espressiva che la lucentezza dei colori sa trasmettere, e rielaborandola, crea Opere che richiamandosi alla raffinatezza della tradizione Bizantina, parlano un linguaggio che sa unire, nella diversità, le persone.

Dipinto e graffito

Tipo di colore: TEMPERA – OLIO

Tecnica mista (dipinto e graffito) di sapore quasi esclusivamente classico che Claudia ha voluto recuperare per esprimere nuove possibilità di espressività pittorica.

Su lastra di ottone, peltro, argento applicata su tavola di legno colore e graffito,  riportano ai sapenziali quadri medioevali, ove il dipinto si sostituiva al “verbo” nel trasmettere, al popolo, il messaggio Cristiano

Altre tecniche di pittura

Dipinti su tela: olio, tempera, acrilici.

Acquerelli: acquerello su carta.

Riproduzioni Quadri d’autore interamente a mano con tecniche varie.